Seleziona una pagina

Lori (Pd): “Più attenzione a un settore che sconta il peso di una burocrazia rigida e anacronistica”

La Commissione Politiche Economiche dell’Assemblea Legislativa regionale ha approvato all’unanimità la risoluzione presentata dalla consigliera Pd Barbara Lori dedicata alle imprese che forniscono il servizio di NCC, noleggio con conducente.

“Forniscono trasporto privato, regolato da autorizzazione comunale. Si tratta di una modalità spesso richiesta in situazioni in cui occorre una disponibilità prolungata nel tempo con percorsi personalizzati, molto ricercata soprattutto dalle aziende. In un territorio come il nostro, spesso chi ricorre al servizio NCC lo fa per raggiungere fiere e congressi o zone scarsamente servite dai mezzi pubblici, come i centri in Appennino. Rendere più flessibile e ‘contemporaneo’ questo servizio è un dovere anche verso il settore del turismo e quello congressuale” ha sottolineato Lori, presentando il documento in commissione.

“Molte imprese in Emilia-Romagna hanno richiamato l’attenzione sulle principali problematiche del settore, riconducibili a regole rigide e anacronistiche, che non tengono nella giusta considerazione le attuali tecnologie. Infatti risulta sanzionabile chi devia da un percorso prestabilito attestato su fogli di servizio che vanno conservati in auto. Al cliente che chiede di aggiungere una tappa imprevista al percorso, o che vuole fermarsi più a lungo da qualche parte, l’autista NCC deve rispondere di no oppure deve rientrare in sede e predisporre un nuovo foglio di servizio e dare comunicazioni sui nuovi trasferimenti pattuiti col cliente al Comune. Mi auguro – ha concluso la consigliera democratica – che la Conferenza Stato-Regioni discuta della necessaria revisione della normativa in essere”.