“Un’azione vergognosa e ignobile, senza alcun fondamento, che getta fango contro un’amministrazione che sta facendo bene il proprio lavoro”. E’ questa la posizione del Partito democratico provinciale – a cui si associano i tre parlamentari parmigiani Patrizia Maestri, Giuseppe Romanini e Giorgio Pagliari e i consiglieri regionali Alessandro Cardinali, Massimo Iotti e Barbara Lori – dopo la lettera arrivata nelle case dei cittadini di Sala Baganza contro il sindaco Cristina Merusi e la sua giunta.
“Voglio esprimere a nome di tutto il Pd di Parma – dice il segretario provinciale Gianpaolo Serpagli – la piena solidarietà al primo cittadino e a tutti quelli che collaborano con lei. Questi sono atti vili e ingiuriosi sia per quanto scritto sia per il sistema utilizzato, metodi che non possiamo accettare e che condanniamo fermamente”. Per questo Serpagli ribadisce che l’impegno del Partito democratico è quello di “lavorare nella piena trasparenza, nel rispetto della legalità e per questo siamo assolutamente certi di quanto sta portando avanti la giunta salese a cui rinnoviamo la massima fiducia”.